Catania: “Comune assicuri apertura spiagge libere e solarium all’inizio della stagione balneare”

Le catanesi e i catanesi, i turisti, le famiglie hanno il diritto di andare a mare gratuitamente nelle strutture pubbliche dall’inizio della stagione balneare.

Per anni il Comune ha tardato la costruzione di solarium e la manutenzione delle spiagge danneggiando cittadini e turisti e facendo, chissà se consapevolmente, un enorme regalo ai gestori delle concessioni demaniali che fino ai primi giorni di agosto hanno offerto, a pagamento, le uniche possibilità di accesso sicuro al mare.

Chiediamo all’Amministrazione Comunale di accelerare l’iter per la definizione della gestione delle spiagge libere 1,2 e 3, delle piattaforme di ognina e di piazza Europa e della rampa di San Giovanni Li Cuti. Esigiamo che le strutture siano pienamente operative dalla fine della primavera, così come tutti gli stabilimenti balneari della città.

Apprendiamo con soddisfazione che l’amministrazione comunale, come anche chiesto l’anno scorso da Catania Bene Comune, sta valutando di gestire direttamente i servizi delle spiagge attraverso la società pubblica Multiservizi e la gestione dei parcheggi attraverso la società pubblica Sostare. Si tratterebbe di una scelta di buon senso a esclusivo vantaggio della comunità e delle società pubbliche coinvolte. Inoltre tale scelta coinciderebbe con la revoca dell’appalto di gestione alla società Caffé Napoleon, la cui immediata revoca era stata richiesta l’estate scorsa da numerose associazioni, forze politiche e da tutte le realtà impegnate nella lotta alla mafia.

Avviare la stagione balneare in tempo permetterebbe di programmare una migliore fruibilità del mare, definendo sin da ora il rafforzamento e la creazione di tratte di trasporto pubblico verso il mare in modo da collegare i diversi quartieri della città con spiagge e piattaforme.

Il Comune ha appena predisposto i bandi per la realizzazione di solarium al lungomare ma ancora non è stato formalizzato il passaggio alla gestione diretta dei servizi.

L’estate scorsa fino ai primi giorni di agosto le spiagge erano invase dai rifiuti, sbarrate, senza alcun servizio. I solarium sono stati inaugurati a stagione quasi finita. Catania Bene Comune denunciò l’abbandono delle spiagge, i ritardi e pure i pericoli di infiltrazioni mafiose nella gestione esternalizzata del servizio pubblico.

Quest’anno esigiamo che il Comune assicuri la fruibilità delle strutture balneari pubbliche da subito. Abbiamo il dovere di consentire alle famiglie che vogliono trascorrere una giornata al mare in sicurezza di non pagare decine e decine di euro per entrare in un lido, perché questo porterebbe migliaia di catanesi a non poter permettersi economicamente di andare a mare.

D’altronde il montaggio delle piattaforme e la manutenzione delle spiagge li paghiamo , tutte e tutti, con i soldi delle nostre tasse. È nostro dovere esigere un servizio adeguato.

Annunci

Pubblicato il 21 marzo 2017 su ALL NEWS. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: