Archivio mensile:gennaio 2013

Belpasso saluta il nonno della Parrocchia Cristo Re

Festa di Sant’Agata: pronta la macchina organizzativa

Candelora d’oro a Luigi Maina

APERTURA MUSEO DELL’EXHIBIT E DEL GIOCO SCIENTIFICO – CATANIA MARZO 2013

ACIREALE…IL CARNEVALE HA INIZIO

Straniero colpito a sassate

image001
Alle ore 02.45 circa di questa mattina a Catania, all’altezza del civico 88 di via Pistone, ignoti hanno aggredito un uomo, non ancora identificato, verosimilmente di origini nord-africane, che per le gravi ferite riportate al capo è stato immediatamente trasportato dal personale del 118 all’ospedale Garibaldi ove è giunto cadavere. Dai primi accertamenti sarebbe stato percosso e colpito alla testa con una pietra di medie dimensioni che gli hanno provocato la ferita mortale. Le indagini sono condotte dalla Compagnia Carabinieri di Piazza Dante con il coordinamento della Procura della Repubblica di Catania. Considerata l’ora e il verosimile rilevante transito di persone, eventuali testimoni sono invitati a presentarsi presso la Compagnia Carabinieri di Piazza Dante per fornire indicazioni sui possibili esecutori

Archeoclub Belpasso sollecita il Comune ad intervenire sul degrado dell’edicola “Cisterna Regina”

Catania Open Squash 2013

Pronti allo sciopero i 206 pulizieri delle scuole secondarie di Catania e provincia

image001
In stato di agitazione e pronti allo sciopero i 206 lavoratori della “Dussmann” che assicurano i servizi di pulizia in tutte le scuole secondarie superiori di Catania e provincia. “Siamo costretti alla protesta, nella speranza di scongiurare altre e più gravi iniziative – afferma Armando Alibrandi, segretario provinciale della Uil Trasporti che è l’organizzazione Uil dei lavoratori delle imprese di igiene urbana – poiché la Dussmann Service continua a disertare gli incontri da noi richiesti per definire la vertenza. Non è certo accettabile che l’azienda si ostini a impiegare personale per un’ora e mezzo al giorno, erogando quindi paghe irrisorie e pure in ritardo. Subentrando nell’appalto, inoltre, la Dussmann non ha rispettato vincoli normativi e contrattuali che impongono il mantenimento dei precedenti livelli retributivi, invece ignorati. La Uil Trasporti, il sindacato di categoria dei lavoratori delle imprese di igiene ambientale, è altresì allarmata per i ripetuti, arbitrari trasferimenti di personale da una scuola a un’altra, ma soprattutto da un comune a un altro, peraltro senza alcuna comunicazione formale”. “I lavoratori – conclude Alibrandi – sono consapevoli dei disagi che uno sciopero creerebbe a studenti, insegnanti, personale scolastico, cittadini. Per questo, hanno sinora proseguito responsabilmente il proprio, essenziale servizio. Le inadempienze aziendali, però, sono tali da imporre una dolorosa ma decisa risposta sindacale, qualora il management di Dussmann Service manterrà il proprio irresponsabile, incomprensibile, atteggiamento”.

Ricerca. Catania punta sulle Biobanche. Work in progress per il nuovo distretto biomedico siciliano